Cerca
  • PM2 Services srl

TEST SALIVARE O TAMPONE NASALE: QUALE SCEGLIERE?

Test salivari: più pratici da eseguire e meno fastidiosi rispetto ad un tampone nasale, ma sono altrettanto affidabili nei risultati?



Dall’inizio della pandemia il termine “tampone” è entrato a far parte del linguaggio comune. Tuttavia, sono diversi i metodi utilizzati per diagnosticare la positività al Covid-19: in particolare in questo articolo andremo ad analizzare i test che utilizzano il tampone e quelli che invece non lo utilizzano.


- Le tipologie di test

- Test con l'utilizzo del tampone: vantaggi e svantaggi

- Test antigenico rapido nasale/nasofaringeo

- Test molecolare nasofaringeo (PCR)

- Test molecolare salivare (PCR)

- Test senza l'utilizzo del tampone: vantaggi e svantaggi

- Test antigenico rapido salivare

- Quali test sono validi per il Green Pass?



LE TIPOLOGIE DI TEST

I test possono essere suddivisi in 2 categorie, ovvero:

  • Test eseguito con l'utilizzo di un tampone, che comprende:

  • Test antigenico rapido nasale/nasofaringeo/orofaringeo

  • Test molecolare nasofaringeo (PCR)

  • Test molecolare salivare (PCR)

  • Test eseguito senza l'utilizzo del tampone e comprende:

  • Test antigenico rapido salivare

Il test molecolare (PCR), evidenzia la presenza di materiale genetico (RNA) del virus; è il test più affidabile in quanto viene analizzato in laboratori altamente specializzati.

Il test antigenico (rapido), evidenzia la presenza di componenti del virus; i tempi di risposta sono molto brevi circa 10/15 minuti.


Tampone FlowFlex ad uso professionale Acon


TEST CON L'UTILIZZO DEL TAMPONE: VANTAGGI E SVANTAGGI

TEST ANTIGENICO RAPIDO NASALE/NASOFARINGEO/OROFARINGEO

Tampone nasale Covid

Consiste in un prelievo di materiale biologico dalla narice, dalla nasofarine e dalla orofaringe.

Viene eseguito su un campione di muco preso dalle vie respiratorie, prelevato attraverso un bastoncino dotato all'estremità di un cotone che assorbe il muco.

La raccolta del campione, può risultare più invasiva rispetto ad un semplice test salivare, possiamo rappresentare l'invasività tramite degli smile:

In caso di positività del test antigenico rapido, sarà obbligatorio effettuare un test di conferma tramite un test molecolare.

Il risultato lo si ha in 10/15 minuti.


TEST MOLECOLARE NASOFARINGEO (PRC)

E' il test che consente di prelevare un campione di muco del paziente dalle vie respiratorie.

Il campione viene poi analizzato in laboratorio per ricercare il virus SARS-CoV-2.

Il test molecolare rappresenta il test più affidabile per la diagnosi corretta, per farlo si utilizza un bastoncino cotonato che viene inserito in ciascuna narice del paziente.

Il tampone è un esame semplice e sicuro, anche se a volte può risultare invasivo e leggermente doloroso.

L'esito del test, varia da laboratorio a laboratorio, in genere lo si ha dopo 12/36 ore.


TEST MOLECOLARE SALIVARE (PRC)

Questo test utilizza come campione da analizzare la saliva.

L'uso della saliva per diagnosticare la presenza del virus comporta un metodo di raccolta non invasivo, ma la corretta raccolta del campione salivare è un passaggio cruciale e molto importante.

Il campione viene poi analizzato in laboratorio per ricercare il virus SARS-CoV-2.

Questo test è da considerarsi come un'alternativa ai test che utilizzano il tampone, solo per i bambini e gli individui fragili e in caso non sia possibile ottenere test antigenici rapidi nasali/nasofaringei, test orofaringei, test molecolari nasofaringei.

In caso di positività del test salivare molecolare, non sarà necessario effettuare un test di conferma su un campione nasofaringeo/orofaringeo.

L'esito del test, varia da laboratorio a laboratorio, in genere lo si ha dopo 12/36 ore.



TEST SENZA L'UTILIZZO DEL TAMPONE: VANTAGGI E SVANTAGGI

TEST ANTIGENICO RAPIDO SALIVARE

Nel test salivare, il campione di saliva viene raccolto direttamente in un barattolo o in una busta. Appare evidente che l'invasività di questa tipologia di test è assente rispetto ai precedenti.

Questi kit di somministrazione sono risultati meno efficaci nel rilevare il virus rispetto al test standard, perchè i campioni di saliva possono essere mucosi e viscosi, rendendo difficile l'analisi e l'identificazione del virus, inoltre la qualità della saliva varia da persona a persona.

In caso di positività del test, sarà obbligatorio effettuare un test di conferma tramite un test molecolare.



QUALI TEST SONO VALIDI PER IL GREEN PASS?

I test validi per il Green Pass sono:

  • Test molecolare nasofaringeo e Test molecolare salivare, sebbene funzionino, l'impiego di questo tipo di test dovrebbe essere limitato a situazioni specifiche, perchè "richiede un numero elevato di passaggi che comportano tempistiche più lunghe per il processamento dei campioni"

  • Test antigenico rapido nasale, sono facili da eseguire, il risultato lo si ha in 15 minuti e non sono invasivi.

Sono al momento esclusi autotest rapidi, test antigenici rapidi su saliva e test sierologici.

Per verificare se un test è valido per il Green Pass, puoi consultare questo link



Un recente studio dell'Università di Ottawa ha rilevato che di 70 campioni positivi, il virus è stato rilevato nell’80% dei tamponi e solo nel 68,6% dei campioni di saliva.

Quindi è constatato che i test tramite tampone sono attualmente i più attendibili; nella fattispecie i FlowFlex hanno una specificità del 99,50%, una sensibilità del 97,10% e una coincidenza clinica del 98,80%. Inoltre sono semplici da utilizzare ma soprattutto non sono invasivi in quanto il tampone per effettuare entra nella narice per 2 cm.



Tampone FlowFlex Acon ad uso professionale

869 visualizzazioni0 commenti